Lettori fissi

lunedì 8 febbraio 2016

Challenge LGS 2016: libro bonus, La piuma di Giorgio Faletti

 
Descrizione
 
Giorgio Faletti si accomiata dai suoi lettori con la sua opera più bella, originale e dolente. Una favola morale, che accompagna il lettore attraverso le piccole, meschine, ignoranti bassezze degli uomini, sino a comprendere, attraverso il più innocente e semplice degli sguardi, il senso profondo delle cose. Del loro ruolo. E della fine. Seguiamo una piuma mentre traccia il suo invisibile sanscrito nel cielo, la vediamo posarsi sul tavolo dove il Re e il Generale tracciano i piani per la battaglia per la conquista di Mezzo Mondo, noncuranti di chi poi dovrà combatterla; ascoltiamo insieme a lei i tentativi del Curato di intercedere a favore dei contadini con il Cardinale privo di fede; attratti da una dissonante melodia volteggiamo dentro al Teatro, per assistere allo spettacolo meraviglioso e crudele della Ballerina dal cuore spezzato: il nostro volo ci porterà a conoscere altri, sventurati personaggi finché la piuma non incontrerà lo sguardo dell'unico che saprà capire quello che nessuno prima aveva compreso.
 
Recensione
 
Un re e un generale discutono cinicamente sulla prossima battaglia, semplici soldati perderanno la vita, ma non importa, perchè in cambio il re governerà tutto il mondo, e la piuma con cui avrebbe potuto firmare la pace vola via, per incontrare altra gente, gente a cui non importa nulla se non il proprio interesse , come fa il ricco cardinale che porta via il raccolto ai poveri contadini.
E la piuma riprende il volo, per incontrare una ballerina abbandonata dal suo amore e che malgrado la sua sofferenza riesce ancora a danzare.
E che dire della Donna di Tutti? Nemmeno lei si accorge di questa piuma che vola nel cielo ed entra nelle case delle persone, la Donna è troppo intenta a sfruttare la sua bellezza e il desiderio degli uomini per arricchirsi. La piuma si rialza e ricomincia a danzare nel vento.
Incontra l'Uomo dal Foglio Bianco che finalmente la nota e grazie a lei al personaggio si apre un mondo nuovo, spazi aperti, la terra vista dall'alto, fiumi azzurri e immense foreste.
Con la piuma vola anche il nostro Uomo, che sembra il solo a capirne l'importanza. Donandoci questa fiaba Faletti ha voluto rappresentare le miserie umane, l'egoismo, l'ambizione sfrenata, l'attaccamento alle apparenze, come se fosse impossibile all'uomo andare oltre per accorgersi di ciò che ci sta realmente intorno, che anche una piccola e insignificante piuma può aiutare l'uomo a guardare il mondo con occhi nuovi.
E il nostro Uomo, con un soffio la fa nuovamente volare e la segue fino ad una grotta dove trova un paio d'ali a cui restituisce la piuma mancante.
Le ali gli si posano sulla schiena e si alza in volo. Solo lui ha capito che una piuma è fatta per volare.
E volando ci si ritrova a a vedere ciò che normalmente non vediamo, si è più liberi, la mente si apre. Prima di lui nessuno lo aveva capito perchè troppo legati ai beni terreni.
Nel libro ho intravisto una sorta di accusa verso gli uomini accecati da se stessi che non sanno più ciò che è bene e ciò che è male, ma anche la spinta necessaria a sganciarci da tutto ciò che ci tiene ancorati ai beni terreni e ai nostri egoismi per poter vivere in un  mondo migliore.
Una sorta di monito a vivere in pienezza la nostra vita, proprio perchè di vita ce n'è una sola. 

Nessun commento: