venerdì 18 marzo 2016

Challenge LGS 2016: libro bonus, I garbati maneggi delle signorine Devoto.


 
Descrizione
 
 
Nella Via Privata Vassallo, a Sestri Ponente, il tempo trascorre lento, le tradizioni si rispettano e il clamore del mondo arriva attutito. Regine di questo regno, chiunque vi abiti lo sa, sono le signorine Devoto: Santa, Mariannin e Siria, uguali eppur diverse, e convinte che il genere umano si divida in due: le persone per bene, rispettabili, cristiane e all'antica, e quelle poco raccomandabili, cioè tutte le altre. Miti e riservate, saranno proprio loro, tuttavia, a scendere in campo per prime e con insospettabile decisione quando la tranquillità e il buon nome del loro mondo verranno minacciati. Qualcuno infatti ha messo gli occhi sulle belle proprietà della Via Privata Vassallo, qualcuno pronto anche al crimine pur di ottenere ciò che vuole. Il romanzo di Renzo Bistolfi è una fotografia degli anni Cinquanta, velata di amabile nostalgia per un luogo e un tempo ormai scomparsi, e per una piccola folla di personaggi di straordinaria umanità. 
 
Recensione
 
Leggere il libro di Bistolfi è stato come prendere uno di quei vecchi treni che si fermavano ad ogni stazione, i locali.
Non so se esistono ancora, viaggio pochissimo in treno, ma mi ricordo che prenderli era un vero incubo.
E all'inizio è stato proprio così, mi sembrava di non andare mai avanti, di non riuscire ad entrare nella storia.
Poi all'improvviso sono scesa dal locale e sono salita non dico su un Frecciarossa, ma quasi e per me la storia è decollata.
Tanti umili personaggi si coalizzano per aiutare una di loro. C'è tutto un quartiere in pericolo a causa dell'arrivismo di una ricca arrogante che, aiutata da un' immobiliare capitanata da una famiglia che non guarda in faccia nessuno, tenta di sottrarre le case a basso prezzo a dei poveri anziani in ristrettezze economiche. Ma non hanno tenuto conto di tre arzille vecchiette a cui per un tacito accordo di tutti, sembra affidata la sopravvivenza del quartiere. Le tre sorelle Devoto, grazie ai loro "garbati maneggi" cominciano ad investigare, a fare domande e a guardarsi in giro. Sono aiutate da parecchie persone di cui le sorelle conoscono le abitudini e che guardano a loro con profondo rispetto e non si tirano mai indietro alle loro richieste.
E' un vicinato molto affiatato quello delle signorine Devoto, come non ne esistono più ai nostri tempi, un vicinato fatto di persone pronte ad aiutarsi.
ed è questa solidarietà dal sapore un po' antico che sventa il piano diabolico dell'immobiliare e che salva la vita ad una di loro.
E' quindi una storia basata su legami molto forti, legami che ai giorni nostri è difficile tessere.
Malgrado ognuno di questi personaggi dovesse affontare i propri guai, ci dice Bistolfi, questi legami facevano si che ogni gioia e ogni dramma fossero condivisi con i vicini.
Sono legami che al giorno d'oggi non esistono più. Ci manca poco infatti che non si conosca nemmeno il proprio vicino di casa, specie nelle grandi città.
Vi consiglio di salire su questo treno.
E' una lettura piacevole, interessante e anche divertente, perchè a me queste sigorine Devoto mi hanno fatto anche ridere.
Devoto: un cognome azzeccatissimo e se volete scoprire il perchè basta leggere il libro.
 

Nessun commento:

Gli effetti speciali dell'amore di Angela Iezzi

  Descrizione   Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e pensa che il suo futuro sia già scritto: pre...