Lettori fissi

sabato 15 maggio 2010

In viaggio verso il Polo Nord

La piccoletta di famiglia ha frequentato quest'anno la prima elementare. Le sue fantasiose maestre, per insegnare ai bambini a leggere e a scrivere, hanno adottato un fantastico metodo: li hanno fatti viaggiare per tutta l'Europa utilizzando quadri, fiabe, leggende, cartoni animati, foto, canzoni e ricordi. L'ultima tappa in ordine di tempo è la Gran Bretagna, grazie alla quale hanno imparato le parole con GN e hanno conosciuto Peter Coniglio affrontando così anche le parole con GL. Grazie a questi viaggi virtuali, nell'ambito del festival della famiglia, un'iniziativa del comune della mia città che ha coinvolto noi genitori in giochi, conferenze, incontri e mostre fotografiche la settimana scorsa, le maestre hanno proposto ai bambini di costruire insieme ai familiari un plastico che rappresentasse un paese a loro scelta (es. Spagna, Irlanda, Francia ecc.).

La mia belva ha scelto il Polo Nord.


Abbiamo usato il Das per fare gli orsi, la slitta e l'igloo.


L'igloo poi lo abbiamo ricoperto con il cotone che abbiamo usato anche per fare la neve.


Abbiamo utilizzato anche un portauovo per fare l'ospedale degli orsi mentre i pinguini e le fochine le abbiamo acquistate in un vivaio.

Un pò di tempera azzurra per il mare che circonda i ghiacci ed ecco il nostro capolavoro.
Il risultato non è male, anche se mi sono ritrovata con due dita ustionate dalla colda a caldo.

Ieri sera, insieme agli altri genitori abbiamo potuto visionare tutti i plastici durante la festa di fine anno scolastico delle tre classi prime. I plastici erano semplicemente bellissimi. Ogni bambino è riuscito a dare una sua particolare versione del paese che ha scelto e l'impegno è stato veramente notevole.







6 commenti:

ros ha detto...

bene bene.. promette bene la belva..:))
complimenti a tutti.
ros

Patrizia ha detto...

Laura ... ma è tutto bellissimo!!!
complimenti per il plastico è fantastico ... e come mi piacerebbe vedere cosa hanno fatto le maestre della tua piccola perchè deve essere stato un lavoro molto bello ed interessante ... un viaggio in Europa ... già mi piace!!!
e dai racconta anche della lettura sotto le stelle ... come mi piacciono queste cose ... peccato che nella mia zona siano poco sentite!!! pensa che lo scorso anno volevo mettermi a leggere con Federico in mezzo ad un prato e sperare che altri bambini si aggiungessero a noi ...
buon fine settimana Patrizia

Cia ha detto...

Ma che bello questo plastico, tanti complimenti all'artista!!! E alla sua mamma, temeraria con la colla a caldo! ^_^

Cia

Paoletta ha detto...

questo plastico è veramente bellissimo!

Iulia ha detto...

ma è bellissimo...siete state bravissime..kiss..iulia

connie ha detto...

Ma lo sai che è una bellissima iniziativa?molto fantasiose le maestre della belva(hihi)hanno coniugato l'insegnamente dell'ABC a quello della geografia e al divertimento...e l'idea del plastico poi è stata carinissima e il tuo è venuto benissimo....la colla a caldo???tranquilla io ne faccio correntemente uso e ti posso capire(ormai quando mi scotto non bestemmio neanche più lo faccio interiormente e vado ahahahah)