Lettori fissi

giovedì 31 dicembre 2009

Auguri

Auguro a tutte le creative che passano dalle mie parti un sereno 2010 pieno di amore, amicizia, crocettine e bellissimi lavori.

mercoledì 30 dicembre 2009

Il mio primo biscornu

Curiosando domenica scorsa nel blog di Iulia (http://lamatassinarossa.blogspot.com/) ho trovato il tutorial che spiega come si fanno i biscornu e ho voluto provare a realizzarne uno subito.
Questo è il risultato. L'ho ricamato su una tela Aida 55 bianca con una matassina di Variation della DMC numero 4030, i bottoncini in madreperla li ho presi da un vecchio cappellino di mia figlia (se posso riciclo tutto) e ho aggiunto degli spilli con la testa perlata acquistati a Casa Cenina. Siccome mi sono divertita tanto a farlo ne ho iniziato subito un altro.

Lo schema del mio primo biscornu l'ho trovato al seguente indirizzo: http://community.livejournal.com/cross_stitch/1428919.html, ma seguendo le indicazioni di Iulia (post del 15 luglio 2009) se ne possono trovare tanti altri e tutti bellissimi.
Grazie Iulia!

giovedì 24 dicembre 2009

Un presepe.....particolare

In quel tempo l'imperatore Augusto con un decreto ordinò il censimento di tutti gli abitanti dell'impero romano. questo primo censimento fu fatto quando Quirino era governatore della Siria. Tutti andavano a far scrivere il loro nome nei registri, e ciascuno nel proprio luogo d'origine. anche Giuseppe andò: Partì da Nàzaret, in Galilea, e salì a Betlemme, la città del re Davide, in Giudea. Essendo un lontano discendente del re Davide, egli con Maria, sua sposa, che era incinta, doveva farsi scrivere là. Mentre si trovavano a Betlemme, giunse per Maria il tempo di partorire; ed essa diede alla luce un figlio, il suo primogenito. Lo avvolse in fasce e lo mise a dormire nella mangiatoia di una stalla, perchè non avevano trovato altro posto.
In quella stessa regione c'erano anche dei pastori. Un angelo del Signore si presentò a loro, e la gloria del Signore li avvolse di luce, così che essi ebbero una grande paura. L'angelo disse: " Non temete! Io vi porto una bella notizia: oggi è nato il vostro Salvatore, il Cristo, il Signore. Lo riconoscerete così: troverete un bambino avvolto in fasce che giace in una mangiatoia".
I pastori giunsero in fretta a Betlemme e la trovarono Maria, Giuseppe e il bambino che dormiva nella mangiatoia. Dopo averlo visto, dissero in giro ciò che avevano sentito di questo bambino.
Dal Vangelo di Luca

mercoledì 23 dicembre 2009

Addobbi natalizi

Finalmente riesco a postare le foto del mio albero e del presepe.
Per quanto riguarda l'albero in origine avrebbe dovuto essere addobbato semplicemente con palline blu e dorate, ma poi con il passare del tempo i miei figli hanno deciso di riempirlo con giochini trovati nei Kinder, lavoretti fatti a scuola o nel tempo libero, CD ricoperti di agrifoglio e vari addobbi natalizi distribuiti durante le settimane di Avvento in chiesa o durante la Novena di Gesù bambino. Ora, come si può vedere dalla foto, il mio albero è un macello.
Per il presepe invece, le cose sono andate un pochino meglio. E' ancora tutto a posto, anche se ogni tanto trovo qualche maialino sdraiato vicino alla culla di Gesù bambino oppure sul tetto di qualche casetta.
Pensate, la capanna ha più di 55 anni. I miei nonni materni l'avevano regalata a mio zio quando aveva 4 o 5 anni in occasione di Santa Lucia (mia mamma è di origine bresciana e dalle sue parti i doni li porta la Santa Lucia). Mia mamma l'ha ricevuta in dono quando si è sposata e poi lei l'ha data a me. Insieme alla capannina mi ha dato anche l'angioletto di gesso che c'è appoggiato alla capanna e che è vecchio quanto lei. E' rimasto integro per più di mezzo secolo e mi auguro che lo resti ancora. Sarebbe bello lasciarlo in eredità ai miei eventuali nipotini, sempre che le mie due pesti si sposino.

martedì 22 dicembre 2009

Babbo Natale

Babbo Natale
quest'anno verrà
e nel suo sacco
che ci sarà?
Trenini blu, bambole grandi,
macchine rosse, telefoni gialli,
e pennarelli di tutti i colori
per fare un fiore e il cielo là fuori.
Ma adesso è ora di andare a letto
e mentre io dormo
tu scendi dal tetto
per lasciare doni ai bimbi buoni.

lunedì 21 dicembre 2009

Quanta neve!

Oggi pomeriggio verso le 14:00 ha iniziato a nevicare, ecco come si presentava il mio cortile e quello dietro casa mia alle 16:15 quando sono uscita a prendere i miei figli, e adesso che sono le 19:00 nevica ancora. Non vi dico che impresa è stata andare in Chiesa per la Novena (assolutamente vietato perdersela per i miei figli, io, sinceramente,sarei rimasta a casa al caldo): arrivati a destinazione sembravamo tre pupazzi di neve. Quando invece siamo tornati a casa in cortile siamo sprofondati con gli scarponcini. Se va avanti così domani ci servirà una slitta per uscire, tra le altre cose i miei pargoli hanno già portato a casa tutto quello che avevano a scuola perchè le maestre temono che domani il comune decida di anticipare la chiusura per le vacanze quindi potete immaginare cosa non avevano in cartella: sacchettine con le scarpe da ginnastica, libri, quaderni, lavoretti di Natale, addirittura la piccola il cuscino su cui si siede per ascoltare le storie, che pomeriggio da delirio! E non vi dico i numeri che sta facendo mio marito per riuscire a tornare a casa dal lavoro, mi ha appena telefonato, ha impiegato tre quarti d'ora per uscire dal parcheggio della metro. Andiamo bene!






martedì 15 dicembre 2009

Nuovi lavori

Queste, in ordine di tempo, sono le mie ultime creazioni natalizie. A dire la verità i ricami sono stati fatti alcuni mesi fa e sono finiti in un cassetto insieme ad altri lavori che, una volta fatti, non hanno avuto una vera e propria destinazione. Ieri però li ho recuperati e dopo aver cercato le stoffe giuste in una delle mie tante scatole ho deciso di realizzare questi due semplici pannelli. Non sono niente di particolare, ma a me piacciono tantissimo.
Ieri poi è arrivato anche il pacco che aspettavo da Casa Cenina.
Contiene le stoffe che utilizzerò per il Sal Lhn e il quasi Sal Parolin.

E le lanterne? Cosa c?entrano con i miei ricami?
Bè dovete sapere che domani per i miei bambini sarà una giornata molto speciale perchè inizia la nostra bellissima Novena di Natale.
E' un appuntamento molto importante, ogni anno per la Novena si preparano delle lanterne che vengono accese in Chiesa al posto delle luci artificiali. L'unica parte che rimane illuminata è quella in cui si trova gesù Bambino. Mentre le luci sono spente ascoltiamo le dolcissime musiche di Natale oppure la lettura dei messaggi che ogni anno il nostro Arcivescovo invia ai bambini.
Alcune di queste lanterne sono fatte in casa con vasetti di vetro e fili di ferro e poi colorate dai bambini, altre invece, come le mie vengono acquistate all'Ikea, in cartoleria o nei vivai, ma sono tutte bellissime.
Quest'anno la storia che verrà letta in Chiesa si intitola "Dove sei Gesù?" e i miei bambini sono già elettrizzati.
Devo dire però che la prima Novena a cui ho partecipato è stata per me un vero delirio. I miei figli allora avevano 6 e 2 anni e non ne volevano sapere di tenere in mano una lanterna accesa, non solo, quando lo facevano si divertivano a spegnerla. Mia figlia poi, che allora aveva due anni, come il parroco spegneva le luci decideva di farsi un bel sonnellino in braccio alla sottoscritta: roba da matti! Col passare degli anni la situazione è migliorata, anche se la mia bimba ogni tanto si faceva ancora delle gran dormite. Quest'anno è più grandicella e quindi non dovremmo avere grossi problemi, l'unico mia preoccupazione è che il mio grande sarà sull'altare come chierichetto: speriamo che non bruci la veste!





lunedì 14 dicembre 2009

Che disastro!

Ragazze stasera non è serata. Volevo mostrarvi le foto delle mie ultime fatiche, ma sarà per il freddo che fa (ho il riscaldamento a mille, ma i miei piedi e le mie mani sono dei pezzi di ghiaccio) e per la stanchezza non riesco a combinare un tubo, oltre tutto ho sbagliato a postare due commenti, uno a Iulia e uno ad Amalia di Parolin mon amour per cui chiedo, attraverso il mio blog, umilmente scusa per la mia imbranataggine colossale. Mi sa che mi conviene andare a dormire, forse domani avrò più fortuna. Già normalmente io e il mio computer non andiamo d'accordo, figuriamoci quando sono in coma: riesce ad avere il sopravvento e finisco col fare cose che non stanno ne in cielo ne in terra.

venerdì 11 dicembre 2009

Evviva la scuola!!!

Se i vostri figli hanno tra i 7 e gli 11 anni questo libro fa per loro! I misteri della scuola verranno finalmente svelati, tante domande avranno finalmente una risposta!
Chi è il CSB?
Chi si aggira nei pressi dei lavandini dei bagni?
Quanto sono rumorose le scuole?
Cosa accade durante le ore di lezione e in mensa?
Perchè le maestre si arrabbiano sempre tanto?
Dove finiscono gli oggetti smarriti?
Quali sono le scuse migliori che i bambini inventano per giustificare i loro sbagli?
E per finire: cosa succede durante una normalissima recita scolastica e perchè le foto di classe sono a volte inguardabili?
Bene: Volete scoprirlo? Leggete insieme ai vostri figli questo libro. Le scuole non avranno più segreti.
Riderete anche voi come ho fatto io con mio figlio.
Buon divertimento!

martedì 8 dicembre 2009

Cuori di Natale

Pian pianino il Natale si sta avvicinando, i miei bambini sono sempre più eccitati all'idea che Gesù Bambino o il suo aiutante Babbo Natale (anche se il grande non ci crede più) siano al lavoro per poter consegnare i regali ai bambini di tutto il mondo.
In verità il mio grande ha già ricevuto il regalo a cui teneva di più: finalmente domenica durante la messa gli sono state consegnate le vesti da chierichetto e adesso è entrato a far parte ufficialmente di un gruppo di bambini eccezionali e simpaticissimi. Per loro l'oratorio della mia città ha organizzato domenica una festa bellissima. Io invece ho iniziato, tra un impegno e l'altro, ad addobbare la mia casa e visto il messaggio di pace e amore che la festa di Natale trasmette cosa c'è di meglio di cuore patchwork realizzato con stoffe natalizie da appendere in casa? Ho usato il blu perchè è uno dei colori che mi piace di più e perchè anche il nostro albero di Natale viene addobbato con palline di colore blu (appena riesco posto le foto del presepe e dell'albero).
Devo dire comunque che anch'io comincio a farmi prendere dall'eccitazione per il Natale, spero di riuscire a finire tutto in tempo.

sabato 5 dicembre 2009

E' in arrivo Babbo Natale

Accidenti, doppio accidenti! Con tutti gli impegni prenatalizi non riesco a finire i miei addobbi e a postare qualcosa.
Domani mio figlio di 10 anni riceverà la veste di chierichetto e poi insieme ai suoi amici andrà a bagordare, infine nel pomeriggio reciterà in uno spettacolo teatrale. Oggi pomeriggio invece usciremo a cercare quello che ci serve per la recita scolastica della piccola di famiglia, e poi settimana prossima c'è la festa del Karate, la mostra del libro a scuola, i vari laboratori di lettura... argh! Arriverò al Natale rovinata come tutti gli anni. Comunque intanto posto le foto delle calze di Natale. Per fare le foto le ho attaccate al muro, poi finiranno sotto l'albero sempre che lunedì riesca a farlo (non si sa mai, se mio figlio non ha impegni se li inventa). Per la prossima settimana dovrei riuscire a confezionare altri addobbi, anche se non sono sicura al 100%. Mi sa che per l'anno prossimo inizierò a gennaio a prepararli!



sabato 28 novembre 2009

Quasi Sal Parolin

Ho deciso di partecipare al Quasi Sal di Parolin di crocettinaricamina.
Le regole sono semplici, si sceglie uno schema a piacere di Parolin, io ricamerò Le stagioni del cuore, si devono postare almeno 5 foto del lavoro, si inizia a ricamare a gennaio e bisogna finire per il 27 dicembre 2010.
Mi auguro di riuscire a rispettare tutte le regole, purtroppo temo già le stagioni estive: soffro da matti il caldo e da maggio a settembre lavoro sempre molto poco. Mi sa che passerò questi mesi nell'unica stanza di casa dove ho l'aria condizionata, oppure mi trasferirò sul cocuzzolo di una montagna al fresco.

venerdì 27 novembre 2009

Il mio primo premio

Ho ricevuto un premio da Pat:

Nenhum olhar è mais puro do que uma criança

Queste sono le regole da seguire:

1-Postare la frase.

2-Postare il premio.

3-far riferimento al forum "Arte da Li" http://-katuki.blogspot.com/

4-Lasciare un commento a chi ti ha passato il premio.

5-Passare il premio a 10 amiche ed avvisarle.

Ed ora le premiate:

Penny (I ricami di Pennipenny)

Lunatica stitch

Marm (I ricami di Marmotta)

Country girl (La matassina rossa)

Manuela (Le crocette di Manuela)

Ros (Un orsa a crocette)

Country Nanny

Maman O (La malle de maman)

Patrizia (La dimensione del mio caos)

Patrizia (Lavoretti e non solo)

giovedì 26 novembre 2009

Sta arrivando il Natale

Ragazze, non ne posso proprio più.
Sono quasi due settimane che dalle mie parti non si vede il Sole, il cielo è sempre grigio, nuvoloso, se non c'è la nebbia pioviggina. Che barba!
Questa mattina volevo andare a fare un giro a Mozzate dove mi hanno detto che c'è un negozio di patchwork e punto croce, ma poi ho cambiato idea, con tutto questo buio rischio di addormentarmi in macchina, meglio stare in casa a occuparmi dei miei lavoretti e del mio blog.
Ieri ho ritirato dal corniciaio questi due quadretti a tema natalizio.
Il primo si intitola "Bringing home the Christmas tree". Ho trovato lo schema su "Christmas Ornaments" del 2004.
Il secondo "Sharing the bounty" era sulla copia del 2006.
Io amo molto i lavori che ritraggono lo stile di vita degli amish e quando li ho visti ho deciso subito di ricamarli.
Ho anche tantissimi schemi sia di questa ditta che della Told in a garden. Speriamo di riuscire a ricamarli tutti!

giovedì 19 novembre 2009

Acquisti pazzi


Evviva! Oggi è finalmente arrivato il preziosissimo pacco che aspettavo da Casa Cenina.
Il contenuto potete sicuramente immaginare a cosa serve: sono le matassine che utilizzerò per il Sal di Pat. I colori sono bellissimi, purtroppo la foto non rende l'idea, io sono una pessima fotografa.
Insieme alle matassine ho acquistato anche il libro di Parolin, ho provato per mesi a resistere, ma alla fine ho ceduto. Quell'uomo mi sta costando un patrimonio!

martedì 17 novembre 2009

In attesa del Natale

Oggi ho deciso di postare le foto di queste due cartoline natalizie realizzate a patchwork. La prima, che sembra una mezza schifezza, è stata fatta a mano con il metodo inglese. Le due casette le ho prese da una stoffa della Debbie Mumm di diversi anni fa.
Per la seconda invece ho utilizzato la mia super mega macchina da cucire che mio marito mi ha regalato per il San Valentino di tre anni fa. L'albero di Natale l'ho attaccato con la teletta termoadesiva e poi ho fatto tutto intorno il punto festone (sempre con la macchina, altrimenti non l'avrei finita neanche per il 2100).
In teoria, adesso che sono pronte, dovrei metterci un francobollo e andare in posta sotto casa per farle timbrare, ma in pratica mio marito me lo ha sconsigliato: teme che qualche impiegato possa chiamare la neuro. Ah i mariti....

mercoledì 11 novembre 2009

Gli amici del bosco

Finalmente nei giorni scorsi sono riuscita a finire il primo quadretto della serie "Gli amici del bosco" di Renato Parolin.
Per le prossime settimane ho deciso di occuparmi dei numerosi Ufo che girano per casa, anche perchè ne vorrei finire qualcuno prima di iniziare il Sal di Pat, non solo, questa settimana ho anche l'incontro con le Sunflowers e poi devo decidermi a fare qualcosa per il Natale che è alle porte.
Per questo motivo gli altri due quadretti della serie dovranno aspettare per un pò, anche se sinceramente mi dispiace visto quanto sono belli, ma, detto tra noi, forse è meglio portare avanti i lavori dimenticati nel cassetto, altrimenti si finisce con l'accumularne veramente troppi, non voglio arrivare al prossimo autunno con ancora tutti i lavori del mio elenco da finire.


venerdì 6 novembre 2009

Sal LHN

Evvai!
Finalmente partecipo anch'io ad un sal. Per me è il primo e sono felicissima.
Mi sono iscritta al sal di Pat di pezzetti di pezza e non vedo l'ora di iniziare, sarà divertente lavorare insieme ad altre persone, anche se lontane.

sabato 31 ottobre 2009

Notte di paura

Benissimo, ce l'ho fatta! sono riuscita a recuperare un paio di batterie e ho potuto fotografare il nostro angolino di Halloween.
Questa sera metteremo la zucca grossa con all'interno una candela accesa sul balcone della nostra casa, il cortile in cui abitiamo è molto buio e da lontano vi assicuro che fa un effetto lugubre.
Il girotondo di fantasmini invece, ci servirà come centrotavola durante la cena.
Finirà sul balcone anche la zucca di questa foto funziona a pile, ma fa lo stesso la sua figura.

venerdì 30 ottobre 2009

Streghe, zucche, fantasmini e diavoletti


Siamo ormai alla vigilia di Halloween e al muro ho appeso questo bellissimo pannello realizzato nel lontano 1997 per una mostra di punto croce tenutasi nella mia città.
E' stato il mio secondo lavoro più importante ed è uno dei miei preferiti; lo schema lo avevo trovato su un giornale della Leisure arts che una mia conoscente aveva portato dal Canada, piace molto anche a mio marito che è il mio critico più severo.

Ieri invece mi è arrivata la tanto attesissima busta con lo schema di Niky per il Natale.
Le sue creazioni sono fantastiche e mi auguro che mi passi in fretta questa fastidiosissima influenza per poter riprendere presto a lavorare, è da domenica che sto male, oggi per puro miracolo riesco ad aggiornare il mio blog anche se non posso inserire tutte le foto che vorrei perchè ho finito le batterie per la macchina digitale e non me la sento di andare al vicino centro commerciale a comprarle. Mi sento più conciata di un rudere antico. Altro che dolcetto o scherzetto, domani sera me ne starò in casa a guardare la televisione sotto le coperte.
Comunque, influenza a parte

BUON HALLOWEEN A TUTTE LE CROCETTINE CHE PASSANO DI QUA!

mercoledì 21 ottobre 2009

gufi e gufetti

Cinque, anzi sei simpatici gufetti sono arrivati a casa nostra per tenerci compagnia nella magica e festosa notte di Halloween.
Il primo ha un'espressione piuttosto seria, mentre il secondo ha l'aria di chi si è appena svegliato.


Il terzo mi ricorda lo sguardo di un predatore che ha appena visto un topolino da catturare


questi due invece mi ricordano le dolci coccole che alla sera mi riservano i miei dolcissimi bambini prima di andare a fare la nanna. E l'ultimo?



L'ultimo mi ricorda l'espressione tipica del mio volto quando mi alzo alle 6:30 del mattino per iniziare la giornata.
Io spesso faccio notte per portare avanti i miei lavori e al mattino alzarmi è un vero supplizio
Questi fantastici gufetti sono della Zweigart, libretto n° 116. ho utilizzato la tela Aida 44 fori perchè sulla 55 o sul lino mi venivano troppo piccoli.



sabato 10 ottobre 2009

Happy Halloween

Un saggio gufo, appollaiato sulla Luna, distribuisce con aria assorta dolcetti a bambini gioiosi nella magica notte di Halloween.
Ho fatto questo pannello nel mese di agosto (non chiedetemi come visto il caldo che faceva) utilizzando il libro della DEBBIE MUMM Seasonal samplers book 2, autumn and winter per avere qualcosa di carino da appendere in casa per la festa di Halloween. Mi piace così tanto che è esposto all'ingresso della mia stanza dei lavori dal 1° di settembre.
Forse qualcuno lo troverà un pò lugubre, ma d'altronde la notte di Halloween è proprio così: lugubre e spaventosa.

sabato 3 ottobre 2009

Gita a Baveno


Che giornata oggi! Inseme a mio marito e ai miei figli sono andata a Baveno sul Lago Maggiore per visitare la splendida mostra di punto croce organizzata dall'Associazione Italiana Punto croce delegazione di Baveno.
Che meraviglia! Non ci sono parole per descrivere la bellezza e la finezza dei capolavori esposti, c'erano numerose creazioni di Renato Parolin, uno dei miei disegnatori preferiti e di Candy Scott, disegnatrice della compagnia THE WORKBASKET che ho avuto occasione di conoscere durante la mostra. Candy è una persona simpaticissima e molto disponibile e naturalmente non ho resistito alla tentazione e ho comprato i quattro schemi che vedete nelle foto.


Candy mi ha mostrato diverse versioni dei lavori pubblicati in LES PETITES e me ne sono subito innamorata.
Alcuni di questi lavori sono stati realizzati da Niki Farrauto. Ho avuto occasione di visitare il suo blog e oggi l'ho conosciuta di persona. Niki è bravissima e molto gentile, devo dire che conoscere lei e Candy è stato emozionante.
Naturalmente una volta tornata a casa mi sono data immediatamente da fare per reperire il materiale che mi serve per realizzare i lavori degli album acquistati e come potete ben immaginare il primo sarà il gufo di QUAKER HALLOWEENS.

A proposito di gufi, in un negozio di Baveno ne ho acquistati due e ora se ne stanno tranquilli insieme agli altri della mia collezione sulle mensole della mia libreria.
E' stata decisamente una giornata proficua sotto ogni punto di vista.

venerdì 2 ottobre 2009

Le Sunflowers



"Sunflowers" è il nome di un gruppo di lavoro che si occupa principalmente di patchwork e ricamo tradizionale.

Questo gruppo è nato alcuni anni fa e si ritrova periodicamente nella sede di "Fili d'Arte" (http://www.filidarte.it/) e ne fanno parte le ex allieve dei corsi di ricamo e patchwork di Nicoletta, la proprietaria di Fili d'Arte.

Il gruppo, composto da diverse appassionate, è stato diviso in diversi sottogruppi e io ho la fortuna di far parte del sottogruppo delle "Sunflowers senjor" e mi occupo di patchwork.
Si può dire che da Nicoletta ho imparato tutto quello che so riguardo al patchwork: disegnare un progetto, calcolare la quantità di stoffa per realizzarlo senza sprechi e le varie tecniche di appliquè.
Il metodo di lavorazione che usiamo è quello inglese, praticamente ogni pezzo di stoffa che ci serve viene imbastito su delle sagome di carta, poi le toppe ottenute vengono cucite fra di loro con un sopraggitto fitto e regolare. Una volta completato il lavoro le sagome di carta vengono tolte e il pannello (o la coperta) è pronto per essere imbottito e chiuso con il retro, infine bisogna trapuntare.
Il pannello della foto è il primo lavoro che ho realizzato con questo metodo. All'inizio devo dire che non è stato facile imbastire con la carta tutti i pezzi di stoffa che mi servivano, specialmente i triangoli, ma poi il metodo inglese mi è piaciuto così tanto che l'ho utilizzato anche per la zampa dell'orso e diversi pannelli, tra cui una bellissima ghirlanda di Natale.
Oggi c'è stato il primo incontro del mio gruppo e Nicoletta ci ha spiegato cosa dobbiamo fare nei prossimi incontri.
Dovremo realizzare due bellissimi pannelli comunitari, uno dei quali rappresenterà l'estate ( i pannelli delle altre stagioni sono già pronti), delle simpaticissime cartoline di Natale e poi progettare un pannello da appendere nelle nostre casette.
Ci aspetta tanto lavoro, ma sono sicura che tutte insieme riusciremo a portare a termine tutto quanto per la fine dei nostri incontri che sarà a maggio del 2010.

mercoledì 23 settembre 2009

L'autunno e gli ufo

Secondo quanto sentito alla radio l'altro ieri oggi sarebbe il primo giorno dell'autunno astronomico. Poco importa se sia stato lunedì oppure oggi il primo giorno, sta di fatto che ormai l'estate è finita e ci aspettano lunghe giornate buie e fredde da dedicare ai propri lavori, quindi armata di tanta buona volontà, ho dato una sbirciatina al mio armadio dei lavori e ai numerosi ufo che hanno pigramente sonnecchiato per tutta l'estate in attesa che le mani della loro padrona smettessero di sudare copiosamente. E' sì, purtroppo ho questo fastidiosissimo problema che mi impedisce di lavorare in estate, a meno che non vada in montagna, cosa che quest'anno non ho potuto fare a causa di un fastidiosissimo mal di schiena. Ma torniamo agli ufo. Scoperto di averne tanti, ho cercato di farne una lista completa con la speranza di riuscire a finire qualcosa prima dell'inizio della prossima estate.

Allora, per quanto riguarda il punto croce devo:

1) Finire un sampler della Told in a garden. A metà ho lasciato perdere per i continui cambi di colore.
2) Finire di ricamare il bordo di una tovaglia regalatami da mia mamma secoli fa.
3) Finire un altro quadro sempre della Told in a garden. Siccome lo sto ricamando su una tela scura dopo aver fatto 10 crocette mi va insieme la vista.
4) Finire un asciugapiatti, anche questo iniziato secoli fa. Dovevo ricamarci dieci zucche, ma alla sesta mi sono arresa perchè ogni zucca è stata rifatta 3 volte per errori vari (e poi è iniziata l'estate).
5) Finire un segnalibro della DMC.
6) Finire Gli amici del bosco di Renato Parolin, iniziati poche settimane fa eh eh malgrado gli ufo. So che qualcuna mi può capire.

E ora, nota dolente, passiamo al patchwork:

1) Finire di trapuntare un pannello che è passato alla storia come "Zampa dell'orso" iniziato 5 anni fa. Perchè vi chiederete non è ancora finito? Perchè odio trapuntare.
2) Assemblare e trapuntare (ahi ahi) una coperta con casette.
3) Finire due cuscini per Natale.
4) Finire un centro tavola a Log Cabin.
5) Trapuntare (ci risiamo) varie pattine da regalare a Natale.
Bene! Devo avere esagerato un pò, ma so per certo che mentre tenterò di finire qualche lavoro ne inizierò un altro, poi un altro e poi un altro ancora..... Anche voi siete così folli?

domenica 20 settembre 2009

Letture

Insieme ai miei lavori di punto croce e di patchwork proseguono anche le mie letture e navigando nel sito della biblioteca della mia città ho scoperto questo libro.
E' un pò la continuazione di Orgoglio e pregiudizio, ma la protagonista principale non è Elizabeth Bennet bensì una delle sue sorelle più piccole, Mary. Bruttina, un pò troppo rigida, contraria ai balli e ai divertimenti in genere nel libro della Austen, in questo si trasforma in una donna affascinante e intraprendente che trova l'amore dopo mille disavventure. Amore che invece alle altre sorelle ha portato guai, dubbi e tristezza.
Devo essere sincera, preferisco credere al classico ....e vissero felici e contenti che traspare dalle righe del finale del libro di Jane Austen e che Darcy non si sia mai trasformato nell'uomo crudele, cinico e ambizioso del libro della McCullough.
Comunque non è male come libro, alla fine tutto va a posto anche per quanto riguarda le altre sorelle e si legge abbastanza in fretta. Naturalmente non mi è piaciuto come il vecchio e classico Orgoglio e pregiudizio che resta sempre uno dei libri che mi piace di più.




martedì 15 settembre 2009

Borse, borse, borse





Io adoro le borse e da quando ho imparato a cucire me le faccio da sola.

Prima che arrivasse il gran caldo che purtroppo mi ha impedito di lavorare per mesi, ne ho fatte due.
La borsina colorata è stata realizzata utilizzando un block del patchwork tradizionale: si tratta del block chiamato LOG CABIN (capanna di tronchi). E' uno dei block che insieme al NINE PATCH mi piace di più, infatti lo utilizzo spesso per fare cuscini, borse, pattine e piccole trapuntine.
La seconda invece è stata realizzata con l'avanzo di un tessuto d'arredamento bianco, mia zia lo aveva utilizzato per ricoprire la testata del suo letto matrimoniale.

Nella foto si nota poco, ma con un trapunto fatto a macchina vi sono disegnati fiori e foglie. Dopo averla cucita ho aggiunto dei bottoni colorati.




giovedì 10 settembre 2009

Si ricomincia!

Con l'arrivo del fresco la mia voglia di lavorare è finalmente tornata. Per questo motivo si sono riaperte le ante dell'armadio che funge da cestino dei lavori e ho recuperato schemi, matassine e tele da ricamo.

















La scelta è stata un pò difficile: da quando è nata la mia passione per il punto croce (nel lontano 1997), ho comprato tanti di quegli schemi che probabilmente mi ci vorranno 10 vite per poterli realizzare tutti, comunque alla fine ho deciso di ripartire dagli amici del bosco di Renato Parolin.

Sono tre simpaticissimi quadretti che non vedo l'ora di veder appesi in casa mia. Nella foto si può vedere l'inizio del primo.

Per questi lavori sto utilizzando la Linda di colore beige e devo dire che mi piace tantissimo.


P.S nell'armadio ci sono anche un pò di ufo, ma per adesso stanno lì, poi ci penserò!

martedì 8 settembre 2009

Eccomi qua!





















Dopo aver navigato per mesi nei fantastici blog delle appassionate di punto croce e lavori femminili ho deciso di crearmene uno tutto mio. Mi chiamo Laura, ho 41 anni, sono sposata e ho due piccole pesti che mi riempiono la giornata, comunque riesco sempre a trovare qualche oretta da dedicare alle mie grandi passioni: il punto croce, il patchwork e i libri.
Mi piace anche collezionare gufi e civette.
Durante una gita al Santuario di Oropa in agosto ho acquistato un gufo segnatempo e con il caldo che ha fatto dalle mie parti (abito in provincia di Milano) è sempre stato di un azzurro intenso.Per me che soffro il caldo e preferisco le mezze stagioni (ma non disdegno neanche l'inverno) averlo per casa è stata una vera agonia.
Ne ho acquistati alcuni anche durante le mie vacanze a Cesenatico e a San Marino (che caldo che faceva) e ho scoperto sul web che ci sono tantissime persone che come me amano questi misteriosi animali.
Ho allegato alcune foto delle mie vacanze e nei prossimi giorni vi terrò informate riguardo ai miei lavori.