mercoledì 5 giugno 2013

Vediamo di darci da fare!

Avevo pensato di lasciar perdere tutto, di chiudere l'armadio dei miei lavori per sempre. I mesi trascorsi sono stati veramente pesanti. Prima la caduta di mia nonna e la sua lunga degenza in ospedale, poi la sua scomparsa... Non riuscivo più a fare niente.
 
Grazie al cielo le mie amiche fuggiasche mi sono state vicine, hanno capito i miei lunghi silenzi, mi hanno consolato. Sono veramente delle grandi donne e mi sono resa conto di essere stata molto fortunata ad averle conosciute. Naturalmente poi i miei figli e mio marito, con le loro esigenze, i baci e le coccole mi hanno aiutato tantissimo così, poco alla volta, ho deciso di riprendere in mano i miei lavori, mi sono detta che potevo almeno sforzarmi di finire quello che avevo cominciato.
 
E per farlo cosa ho fatto? Ho ripreso a ricamare il Christmas di Parolin e mi sono resa conto che  non dovevo esserci tutta con la testa quando ho aderito a questo Sal....
Non sto dicendo che non mi piace, anzi, è stupendo, ma ragazze, gli uccellini mi uccidono. E anche la tela, troppo piccola per i miei occhi. Meno male che mio marito lo scorso Natale mi ha regalato una lampada nuova con la lente d'ingrandimento!
 
Oggi vi mostro la seconda tappa che dovevo finire ancora a febbraio. Mi sa che posso scordarmi di riuscire a terminarlo per il prossimo Natale.
E' troppo lungo, ma io proseguo comunque.
Prima o poi lo finirò.
 
 
 
Vi piace?
Spero di sì.
Alla prossima tappa.
 
 
 


6 commenti:

cri66 ha detto...

Mi piace tantissimo ma decisamente parolin non fa per me con tutti quegli uccellini e foglioline :o) Brava Laura, fai bene a rimetterti in pista, la tua nonna da lassù ne sarà solo felice. Un abbraccio e forza sempre!
cri

Susanna ha detto...

Semplicemente meraviglioso Lauretta.
Un vero peccato lasciarlo da parte. Coraggio che sarà splendido vederlo finito.
E noi Fuggiasche facciamo il tifo, eh?
Baciotto Susanna

roberta ha detto...

Un abbraccio, Laura, anche se non sono una Fuggiasca. E se vuoi, visto che quell'alberone l'ho iniziato io (anche se dal basso), lo porteremo avanti piano piano per il 2014.
Roberta

verderame ha detto...

stai facendo un capolavoro, un abbraccio Marina

Faby ha detto...

cara Laura è un piacere risentirti e sapere che stai un pò meglio ed hai ripreso a ricamare...
I Parolin sono proprio pesantini con tutti quegli uccellini e foglioline...ne so qualcosa perchè ne sto ricamando uno anch'io...ma poi sono soddisfazioni ed infatti il tuo promette già molto bene...un grande abbraccio Faby

Berkana ha detto...

Hai ragione, con i Parolin, ci vuole molta pazienza, ma ammettiamolo, alla fine il gioco vale la candela, e anche di più!
Baciotti
Berk

Gli effetti speciali dell'amore di Angela Iezzi

  Descrizione   Ashley Morgan ha ventiquattro anni, una grande passione per i libri e pensa che il suo futuro sia già scritto: pre...