Lettori fissi

sabato 29 giugno 2013

E' finita!

Ed eccola finita in tutto il suo splendore....

 
E siamo pronte ad iniziarne un'altra!
 

mercoledì 26 giugno 2013

Follia

Prendiamo una mattinata fresca, l'ideale per crocettare. Prendo tela, schema, forbici e matassine, quaando mi accorgo che  sto per finire il 754, colore che mi serve per almeno due sal. Allora vado a vedere nella scorta, ma non lo trovo.....

 
....e guarda un po', il mio elenco non è aggiornato.
Allora prendo carta e penna, svuoto la scatola dove tengo le matassine di scorta e mentre la principessa di casa fa i compiti comincio a sistemare i miei elenchi....

 
.....ma del 754 neanche l'ombra.
Accidenti, e adesso? Come posso crocettare quei 4 punti che mi servono per finire il lavoro che sto facendo? Dovrò aspettare domani, quando potrò andare al mercato e comprare la matassina nuova.
Mi toccherà stirare oggi pomeriggio....
E poi mi viente in mente che su uno scaffale della libreria c'è un piccolo baule di legno dove vengono riposte le matassine avanzate da altri lavori e chi ci trovo? Ma sì, proprio lui, il mio 754!
Finisco i quattro punti. Mi rendo conto di avere esagerato e di aver accumulato un sacco di matassine.
E comunque oggi pomeriggio il ferro da stiro mi aspetta.
 


domenica 23 giugno 2013

Il vecchio e il nuovo

Giorni fa, scambiando mail con il mio gruppo, ho scoperto che in edicola era in vendita il mitico "Manuale di Nonna Papera" . Chi di voi non lo conosce alzi la mano.
Il Corriere della sera" lo ha ristampato e naturalmente ho obbligato mio marito, che lavora a Milano a comprarmelo.
Io ne possiedo una vecchia edizione. Mi è stata regalata ancora prima che imparassi a leggere dai miei genitori. Mi ricordo che per comprarlo avevano mandato il figlio di una collega di mia madre nell'unica (si può dire) grande cartoleria di Rho che forniva anche i libri di testo delle medie a tutta la città, la mitica e insostituibile cartoleria Garavaglia.
Ora per avere un libro ci basta un click, ma allora bisognava fare i Km!
 
Questa è la mia vecchia edizione. E' conciatissima, tutta macchiata, tenuta insieme con lo scotch, addirittura è venuto via anche il dorso che adesso uso come segnalibro proprio per il Manuale.
D'altronde l'ho usata davvero tanto, biscotti, torte, avete mai provato la Torta regina di Saba? Mio figlio l'adora, e il mitico salame di cioccolato?
Per non parlare del Grog dello spiffero, che magari non fa passare la tosse, ma è di un buono e fa tanto inverno, la mia stagione preferita.
Ed ecco il vecchio, in tutto il suo splendore......


 
E questo invece è il nuovo, perfetto e intoccabile.
Guai a chi si avvicina in casa. Può essere guardato solo sotto la mia supervisione (cosa che succede per la maggior parte dei miei libri. I miei figli dicono che sono una fanatica, e forse un po' di ragione ce l'hanno!)
 

 
E adesso confrontiamo l'interno:
Il vecchio,
 

 
 
e il nuovo!
 

 
E adesso penso proprio che me lo rileggerò con tutta calma!


giovedì 20 giugno 2013

Ci siamo quasi...

Ebbene sì, abbiamo "quasi" finito. La nostra esperta di patchwork ha cucito le cornici  e il bordo, ha aggiunto poi l'imbottitura e il retro e quindi manca solo la trapuntatura finale.

 
E allora ieri sera ci siamo date da fare.
Abbiamo iniziato a trapuntare le cornici attorno al bordo. Sembravamo le quilters che si vedono nei film americani,
 sedute attorno ad un tavolo con ago, filo e forbici abbiamo lavorato tutte insieme.

 
Dovremmo riuscire a finirla prima delle vacanze.
Il mio contributo è stato minimo, a me non piace molto quiltare, ne sanno qualcosa i miei Ufo patch che attendono speranzosi nell'armadio, ma è molto bello lavorare tutte insieme.

 
Alla prossima.
 

lunedì 17 giugno 2013

Una borsa nuova

Tempo fa ho partecipato ad un corso di cucito creativo e questa magnifica borsa è il risultato di un pomeriggio passato in allegria tra chiacchere e risate con alcune ragazze del mio gruppo.
 
 
Questa borsa ha praticamente tutto: una tasca esterna, una interna con la cerniera, una tasca più piccola per il cellulare, il portachiavi e una poschette.
Non è stato un lavoro facile, ma alla fine, grazie anche all'aiuto delle nostre insegnanti, abbiamo realizzato un capolavoro.

 
Qui potete vedere la pochette e il laccetto a cui si possono attaccare le chiavi.
 
 
Abbiamo anche attaccato sopra la tasca interna il nome del laboratorio che ci ha ospitato.
 
 
Bella vero?

martedì 11 giugno 2013

Country craft fair II Tappa

In questi giorni sono riuscita a crocettare anche la seconda tappa del sal JJ di Roberta.
Certo, lei è moooolto più avanti (praticamente è alla pari), ma si sa, ha un turbo-ago favoloso. Il mio è più che altro un bradipo.......
Per la seconda tappa dovevamo crocettare le ghirlande, i vasi dei fiori e parte di una coperta. Come ricamo mi piace molto, anche se  litigo spesso con il punto scritto. Spero di riuscire a finirlo per Natale.
 
 
Ecco la prima e la seconda tappa insieme.
 

 
E adesso vediamo di proseguire anche con il sal Tiag....

domenica 9 giugno 2013

Chi compie gli anni oggi?

Una bimba meravigliosa
Tanti, tantissimi auguri da mamma, papà e Daniele

mercoledì 5 giugno 2013

Vediamo di darci da fare!

Avevo pensato di lasciar perdere tutto, di chiudere l'armadio dei miei lavori per sempre. I mesi trascorsi sono stati veramente pesanti. Prima la caduta di mia nonna e la sua lunga degenza in ospedale, poi la sua scomparsa... Non riuscivo più a fare niente.
 
Grazie al cielo le mie amiche fuggiasche mi sono state vicine, hanno capito i miei lunghi silenzi, mi hanno consolato. Sono veramente delle grandi donne e mi sono resa conto di essere stata molto fortunata ad averle conosciute. Naturalmente poi i miei figli e mio marito, con le loro esigenze, i baci e le coccole mi hanno aiutato tantissimo così, poco alla volta, ho deciso di riprendere in mano i miei lavori, mi sono detta che potevo almeno sforzarmi di finire quello che avevo cominciato.
 
E per farlo cosa ho fatto? Ho ripreso a ricamare il Christmas di Parolin e mi sono resa conto che  non dovevo esserci tutta con la testa quando ho aderito a questo Sal....
Non sto dicendo che non mi piace, anzi, è stupendo, ma ragazze, gli uccellini mi uccidono. E anche la tela, troppo piccola per i miei occhi. Meno male che mio marito lo scorso Natale mi ha regalato una lampada nuova con la lente d'ingrandimento!
 
Oggi vi mostro la seconda tappa che dovevo finire ancora a febbraio. Mi sa che posso scordarmi di riuscire a terminarlo per il prossimo Natale.
E' troppo lungo, ma io proseguo comunque.
Prima o poi lo finirò.
 
 
 
Vi piace?
Spero di sì.
Alla prossima tappa.